Il paese della ritonda, cucina "di compagnia" con focolare

Ruraliă. Museo temporaneo di saperi e memorie

Il mondo rurale e artigiano e la complessa vita delle generazioni passate sono raccontate in questo museo innovativo, descrivendo il paesaggio che cambia attorno agli uomini che lo abitano. Il museo segue il filo di cinque sezioni che approfondiscono i temi del bosco, della fienagione, del latte, della viticoltura e del mondo domestico. Punto di partenza per conoscere il territorio di Cison di Valmarino e la sua storia, Ruraliă sviluppa particolari percorsi dedicati alla didattica e alla trasmissione dei saperi artigianali.

Orari e costi

Marzo – Ottobre
Ven 14:00-17:00
Sab 14:00-18:00
Dom 9:30-12:30 | 14:00-17:00
Su appuntamento.

Contatti

c/o Case Marian
Piazza G. Brandolini, 6
Cison di Valmarino
turismo@comune.cisondivalmarino.tv.it
+39 335 789 6949

Museo della Radio d'Epoca

Ospitato nei locali del Teatro “La Loggia” il museo raccoglie esemplari che raccontano la storia della radiofonia dal 1920 ad oggi. L’evoluzione tecnologica ed estetica della radio è vista assieme a quella sociale e culturale. Fra i pezzi più rari esposti si trova il radiofonografo Safar Mod 2940 progettato nel 1938 da un illustre cisonese, l’ing. Virgilio Floriani.

Orari e costi

Aprile – Ottobre
Dom 15:00-19:00

Contatti

Piazza Roma, 9
Cison di Valmarino

airenordest@libero.it
+39 335 7635987

Museo di Arte Sacra

Il museo ospita opere d’arte e arredi sacri non più in uso liturgico. Il materiale, raccolto e custodito negli anni dal parroco Don Livio Spader, offre uno spaccato di pietà popolare e di devozione al sacro della comunità di Tovena. Fra le opere più significative una tela del Francesco Da Milano a un crocifisso ligneo del 1600, oltre a quanto dedicato al culto di Santa Ottilia.

Orari e costi

Su appuntamento.

Contatti

Piazza della Vittoria
Tovena di Cison di Valmarino

turismo@comune.cisondivalmarino.tv.it
+39 335 789 69 49

Museo della Strada dei 100 giorni

Presso la sede degli alpini di Tovena, al Passo San Boldo, un piccolo spazio espositivo racconta la costruzione della “Strada dei 100 Giorni” e le vicende militari che hanno coinvolto il territorio durante la prima guerra mondiale, nel periodo di occupazione austroungarica. Su appuntamento è possibile visitare anche una mostra fotografica dedicata alla costruzione della strada.

Orari e costi

Su appuntamento.

Contatti

Sede Alpini,
Passo San Boldo

+39 335 665 0245